Interrogazione ROSTAN Fascia C

Si informa che, nella seduta di ieri della Commissione XII (Affari sociali) della Camera, il Sottosegretario di Stato per la salute Bartolazzi ha risposto all’interrogazione concernente “Iniziative finalizzate a consentire alle parafarmacie di vendere tutti i farmaci di fascia «C»”, presentata dall’On. Rostan (LEU) lo scorso 30 gennaio (cfr all. 1).

Con l’atto in questione, indirizzato al Ministro della Salute, l’interrogante ha sollecitato l’adozione di iniziative finalizzate a consentire agli esercizi commerciali di cui l'articolo 5, comma 1, del DL 223/2006, convertito dalla L. 248/2006 di vendere, a totale carico del cittadino e dietro presentazione di ricetta medica ove prevista, tutti i medicinali di cui all'articolo 8, comma 10, della L. 537/1993 (ossia fascia C, ma anche fascia A), con esclusione dei farmaci utilizzati unicamente in ambiente ospedaliero.

Nella risposta il Sottosegretario Bartolazzi, dopo aver ricordato l’istituzione del Tavolo sulla governance farmaceutica dal quale è scaturito il relativo documento programmatico sottoposto all'AIFA per l'avvio delle iniziative attuative e dei connessi provvedimenti, ha sottolineato che “nel rispetto del principio cardine che sta alla base del nostro sistema di politica farmaceutica, il farmaco rappresenta uno strumento di tutela della salute, e in questa accezione vanno necessariamente ricompresi anche i farmaci di classe C, atteso che – come noto – il sistema della classificazione attiene solo all'aspetto della rimborsabilità”.

Il Sottosegretario ha inoltre reso noto che il Ministro, proprio in questi giorni, ha ritenuto opportuno chiedere ad AIFA di avviare una ricognizione che consenta di avere contezza dei medicinali che, per categorie terapeutiche omogenee, non sono allo stato a carico del SSN – nel senso che sono classificati come fascia C, al fine di poter avviare approfondimenti e valutazioni, funzionali a nuove strategie politiche per la materia dei farmaci.

Quanto alla specifica questione relativa alla vendita presso gli esercizi commerciali anche dei medicinali di fascia A ed erogabili previa presentazione della ricetta medica, il Sottosegretario, nel precisare che “la complessa materia non costituisce specifico oggetto del contratto di Governo, e come è noto si caratterizza come un cambiamento strutturale del sistema della dispensazione e dell'erogazione dei medicinali”, ha annunciato che è intenzione del Ministro della salute avviare ogni necessario approfondimento e confronto istituzionale ai fini delle valutazioni da assumere.

Contatti

Via Ferdinando Fuga 66,

81100 Caserta

T./F. 0823.322269

T. 0823.441277

info@ordinefarmacisticaserta.it

Orari Uffici

LUN-VEN dalle 08.00 alle 14.00

SAB dalle 9:00 alle 13:00

T./F. 0823.322269

T. 0823.441277

ordinefarmacistice@pec.fofi.it

JoomShaper