Il Ministero della Salute promuove la partecipazione all’indagine avviata dall’OMS sulle attività di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza e sulla promozione dell’igiene delle mani

La Corte di Cassazione con sentenza penale n. 2102/2018 ha confermato la condanna per omicidio colposo di un medico per aver prescritto fendimetrazina a scopo dimagrante.

Si fa seguito alle precedenti circolari federali nn. 11486 del 16.4.2019 e 11493 del 23.4.2019 aventi ad oggetto la ricetta elettronica veterinaria, per segnalare che il Ministero della Salute, con nota del 26 aprile u.s. (cfr all. 1), ha fornito ulteriori chiarimenti sulla trasmissione delle informazioni al sistema informativo di tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati.

In particolare, il Dicastero informa di essere intervenuto per potenziare il servizio di assistenza del Centro Servizi Nazionale (CSN) dell’IZSAM e, contestualmente, invita gli operatori sanitari alla consultazione del manuale operativo disponibile al link: https://www.ricettaveterinariaelettronica.it/allegati/manuale%20operativo_rev2_050419.pdf, nel quale sono già illustrate le soluzioni dei quesiti più ricorrenti.

Il Ministero, evidenzia, inoltre, come nel medesimo manuale operativo siano prese in esame anche le modalità di impiego della ricetta cartacea in situazioni di emergenza, riconducibili a cause di forza maggiore (quali, ad esempio, black-out o blocco del sistema centrale), nelle quali è impossibile utilizzare il sistema informatico.

IlFarmacistaOnLine:
il quotidiano web della Federazione
quale strumento di informazione professionale
e di aggiornamento in tempo reale.

Come è noto, IlFarmacistaOnLine (www.ilfarmacistaonline.it), organo ufficiale della Federazione, è diventato ormai un punto di riferimento e di aggiornamento informativo per tutti i farmacisti, nonché per gli stakeholder del settore.

Il farmacista responsabile della vendita puo’:

  1. suggerire e consegnare un medicinale veterinario generico, avente denominazione diversa rispetto a quello prescritto, purché sia più conveniente da un punto di vista economico per l'acquirente; deve essere garantita l'identità della composizione quali-quantitativa del principio attivo, la stessa forma farmaceutica e la specie di destinazione (comma 1); tale disposizione permette al farmacista di valutare la possibilità di effettuare la sostituzione dei medicinali veterinari prescritti con medicinali veterinari generici, solo per ragioni di convenienza economica; in tal caso non è necessario che il veterinario autorizzi la sostituzione;
  2. nel caso in cui sussista l'urgenza di inizio della terapia, se il medicinale veterinario prescritto non è immediatamente disponibile, può consegnare un medicinale veterinario corrispondente purché analogo a quello prescritto nella ricetta per composizione quali-quantitativa del principio attivo e degli eccipienti e per la specie di destinazione, previo assenso del veterinario che ha rilasciato la prescrizione; l'assenso deve essere regolarizzato nei cinque giorni lavorativi successivi mediante apposita comunicazione del medico veterinario, sottoscritta dallo stesso, da consegnare al farmacista (comma 2); tale sostituzione deve essere autorizzata dal medico veterinario e regolarizzata dallo stesso, attraverso le modalità previste dal sistema di cui fa parte la ricetta elettronica, entro 5 giorni lavorativi.

Decreto ministeriale 12.02.2019 – Fondo di garanzia per le pmi, nuove modalità di valutazione per l’accesso al fondo di garanzia.Approvazione delle condizioni di ammissibilità e delle disposizioni di carattere generale.

Si informa che, nella seduta di ieri della Commissione XII (Affari sociali) della Camera, il Sottosegretario di Stato per la salute Bartolazzi ha risposto all’interrogazione concernente “Iniziative finalizzate a consentire alle parafarmacie di vendere tutti i farmaci di fascia «C»”, presentata dall’On. Rostan (LEU) lo scorso 30 gennaio (cfr all. 1).

Si informa che il Tar Campania, con la sentenza n. 38/2019, ha rigettato il ricorso avente ad oggetto l’annullamento del provvedimento di diniego opposto dal Comune al rilascio della certificazione attestante il rispetto dei requisiti previsti per l’apertura della nuova farmacia, nonché della deliberazione di revisione della pianta organica risalente al 2012.

Si fa seguito e riferimento alla circolare federale n. 11281 del 20.12.2018 e, con la presente, si inviano le slide del corso di formazione che si è svolto presso la Federazione nei giorni 15 e 16 u.s., relative agli adempimenti degli Odini in materia di anticorruzione e trasparenza.

Contatti

Via Ferdinando Fuga 66,

81100 Caserta

T./F. 0823.322269

T. 0823.441277

info@ordinefarmacisticaserta.it

Orari Uffici

LUN-VEN dalle 08.00 alle 14.00

T./F. 0823.322269

T. 0823.441277

ordinefarmacistice@pec.fofi.it

JoomShaper